/ 12 Curiosità su GHOST (1990)

1. L’idea del film venne allo sceneggiatore Bruce Joel Rubin guardando Amleto a teatro. La scena in cui il fantasma del padre compare al protagonista gli fece scattare un’idea in testa… Rubin si portò a casa l’Oscar per la sceneggiatura originale.

2. Bruce Willis, all’epoca marito di Demi Moore, rifiutò la parte di Sam perché pensò fosse ridicola la trama del film.

3. Il film ebbe un successo clamoroso incassando più di 500 milioni di dollari.

Continua a leggere

/ 15 Curiosità su “Dirty Dancing” (1987)

1. La sceneggiatrice del film Eleanor Bergstein ha scritto la storia del film rifacendosi ad una sua vacanza in famiglia a Catskill Mountains, quando era ragazzina. Li ebbe una storia d’amore estiva con un ballerino di nome Johnny e il soprannome da ragazza di Eleanor era… Baby.

2. A Swayze non piaceva la frase: “Nessuno può mettere baby in un angolo” e voleva eliminarla… per fortuna non lo ascoltarono.

3. Patrick Swayze e Jennifer Grey avevano lavorato in insieme in “Alba Rossa” nel 1984 e da quel set proprio non si sopportavano. Così i primi tempi fu difficile creare una bella alchimia fra i due.

Continua a leggere

/ La vera storia degli eroi: Balto e Togo.

Nell’inverno del 1925 a Nome, in Alaska, scoppiò una violenta epidemia di difterite che uccise diversi bambini e rese necessari un milione di unità di antitossina per salvare da morte certa gli abitanti della città.

La scorta più vicina di siero, pari a trecentomila unità, si trovava ad Anchorage, a oltre 1.700km da Nome e poteva essere trasportata lungo la ferrovia solo fino a Nenana, a poco meno di mille chilometri dalla destinazione.

A causa del maltempo non c’era però modo di far viaggiare i nove chili di siero da Nenana a Nome, poiché le navi non potevano attraccare per via della presenza di iceberg e il trasporto aereo era inibito.

Si decise allora di ricorrere ai cani da slitta, da sempre usati per trasportare la posta, e si organizzò una staffetta con venti mute di cani.

Continua a leggere

/ Matthew McConaughey: la gestione del successo e… sua madre

In un passaggio della sua autobiografia “Greenlights” McConaughey racconta di come sua madre si comportò quando lui divenne veramente famoso… decisamente una situazione non facile da gestire:

“Dopo il successo ottenuto da “Il Momento di Uccidere”, tutto cambiò intorno a me, non riuscivo a distinguere la realtà dalla finzione. Mi si era spalancato il cielo e non sentivo più la terra sotto i piedi. Rotto il differenziale, crollate le mie fondamenta spirituali.

Continua a leggere

/ 12 Curiosità su CARLITO’S WAY (1993)

1. Per la celebre scena del biliardo Al Pacino si preparò per un mese in Nevada con dei giocatori professionisti.

2. Il film si basa sui romanzi “Carlito’s Way” e “After Hours” di Edwin Torres, giudice della Corte Suprema di New York.

3. Pacino e la coprotagonista Penelope Ann Miller ebbero una relazione clandestina durante le riprese del film. Al a quel tempo faceva coppia con Lyndall Hobbs.

Continua a leggere

/ 12 Curiosità su SCARFACE (1983)

Compie oggi 82 anni il leggendario regista Brian De Palma!!!
Per omaggiarlo ecco 11 curiosità sul suo capolavoro “Scarface” (1983)

1. Il film è un remake con molte differenze del film omonimo del 1932 di Howard Hawks, anche se li il tutto era ambientato a Chicago e non a Miami.

2. Il primo attore contattato per il ruolo di Tony Montana fu Robert De Niro che decise di declinare e girare “Re per una notte” con Scorsese.

3. Il film è ambientato a Miami ma fu girato per lo più a Los Angeles perché l’ente per il turismo della Florida era impaurito di un possibile calo di turisti, visto il modo in cui gli immigrati cubani venivano dipinti, come gangster o spacciatori.

Continua a leggere

/ 10 Curiosità su “L’uomo Bicentenario” (1999)

1. Il film è tratto dall’omonimo racconto di Isaac Asimov del 1976. Racconto che vinse il premio Hugo e Nebula nella sua categoria. La storia si può trovare nella raccolta “Antologia del Bicentenario” (1966-1976)

2. Nonostante ora sia un’opera amata da tantissimi, quando uscì fu un grande flop economico, infatti a fronte di un budget di 100 milioni ne incassò solo 87 nel mondo.

Continua a leggere