/ La clamorosa trasformazione fisica di Christian Bale ne “L’uomo senza sonno”

È ormai noto che Christian Bale per interpretare il ruolo del metalmeccanico Trevor Reznik ne “L’uomo senza sonno” (2004) perse sui 27 kg, mangiando solamente una mela al giorno e una scatoletta di tonno e iniziando a fumare, arrivando così a pesare 54 kg per un metro e ottantatre di altezza. Ma magari non tutti sanno che in realtà la perdita di peso non doveva essere così eccessiva ma un “errore” di battitura nel copione del film fece sì che Bale decidesse di sua spontanea volontà di provare ad arrivare al peso scritto nella sceneggiatura.

Lo sceneggiatore era alto solo 1,70 e nello scrivere la sceneggiatura aveva scritto il suo peso per il protagonista. Poi Christian quando ha avuto la parte e ha detto:  “No, non cambiare i pesi. Voglio vedere se riesco ad arrivarci”. Così i pesi che lui scrive sul muro del bagno nel film corrispondono al peso reale di Christian durante le riprese.

“Ricordo che durante le riprese, Christian Bale un giorno mi ha chiamato e mi ha detto: ‘Michael, c’è qualcosa che non va nel mio culo, puoi dare un’occhiata?’ I muscoli del suo sedere erano letteralmente caduti fuori dai suoi fianchi. Ricordo di avergli detto: “Ehi Chris, il tuo culo è caduto, hai smesso di perdere grasso corporeo e ora stai perdendo tessuto muscolare compromettendo l’elasticità dei tessuti.’ Christian si volta e mi fa: ‘Figo’.”

Queste parole le disse l’attore Michael Ironside che nel film interpretava Miller.

“Non avevo idea di quanto peso avrei dovuto perdere per ottenere l’aspetto che cercavo…”

Christian Bale

L’anno seguente Bale divenne Bruce Wayne in “Batman Begins” compiendo nuovamente una trasformazione fisica impressionante, cosa che continua a fare tutt’ora, anche se ogni anno afferma che non la farà più per la sua salute fisica e mentale… ma ormai è dura credergli.

Rispondi