/ 10 Curiosità su Monsters & Co. (2001)

1. L’idea venne al regista Pete Docter che pensò che i bambini oltre a credere che i giocattoli prendano vita quando loro non ci sono, come in “Toy Story”, credono anche che i mostri spuntino dall’armadio o da sotto il letto per spaventarli.

2. Sulley in origine era un operaio dalla pelliccia marrone di nome Johnson e non uno spaventatore, poi l’idea venne scartata.

3. Bill Murray fu provinato per dare la voce a Sulley ma alla fine venne preso John Goodman. Mike invece è doppiato da Billy Crystal e in Italia da Tonino Accolla.

Continua a leggere

/ 10 Curiosità su PRETTY WOMAN (1990)

1. Nelle idee iniziali nel finale la protagonista veniva scaricata in un vicolo buio da un auto di lusso e tornava alla sua vecchia vita, perché la trama non era di certo una commedia romantica ma triste e malinconica.

2. Julia Roberts passò l’ultimo provino battendo… Valeria Golino.

3. Richard Gere fu ingaggiato per ultimo dopo che la produzione tentò in tutti i modi di avere come protagonista maschile Al Pacino. L’arrivo di Gere nel cast trasformò il film in un opera più romantica.

Continua a leggere

/ L’ispirazione per la leggenda dei Doni della Morte

In un’intervista J.K. Rowling, l’autrice di “Harry Potter”, ha dichiarato di aver preso spunto da questo racconto per ideare “La Storia dei Tre Fratelli”, ovvero la leggenda dei Doni della Morte.

Nel 1387 d.C. il celebre scrittore inglese Geoffrey Chaucer scrisse “The Canterbury Tales”,  una raccolta di 24 novelle unite insieme nello stesso arco narrativo, nonché una delle opere più importanti della letteratura inglese.

Continua a leggere

/ 12 Curiosità su THE MASK (1994)

1. Il film è liberamente tratto dal fumetto omonimo del 1989 di John Arcudi e Doug Mahnke.

2. Il lungometraggio doveva essere molto più dark e cruento, proprio come il corrispettivo fumettistico, ma l’arrivo di Carrey come protagonista fece cambiare molte cose in fase di scrittura.

3. Questo è il primo ruolo in assoluto per Cameron Diaz. Venne scelta dopo ben 12 provini.

Continua a leggere

/ 10 Curiosità su “Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato”

1. Gene Wilder accettò il ruolo a patto che potesse dare dei tratti distintivi a Wonka che lo rendessero davvero unico e decisamente strano. Fu lui a decidere di entrare in scena zoppicando, per poi realizzare salto e capriola.

2. Questo è l’unico ruolo da attore per Peter Ostrum, il giovane protagonista Charlie. Non amò particolarmente il lavoro da attore e in seguito dopo anni di studio divenne un veterinario.

Continua a leggere

/ Matt Damon e la scena della panchina in “Will Hunting”

Qualche tempo dopo la scomparsa di Robin Williams, Matt Damon volle raccontare un aneddoto su una delle scene più iconiche del film che portò l’oscar a Williams come attore non protagonista e a Damon e Affleck come sceneggiatori… la scena della panchina♥️

“La scena della panchina?
Ho capito che poteva essere un momento cruciale del film. Credo di averlo capito mentre la stavamo girando. Ricordo che dovevo recitare una o due battute durante l’intera scena. Era la “scena” di Robin in realtà.
Mentre stava spaccando di brutto durante il primo ciak, pensai: “Questa sarà sicuramente una grande scena, una bellissima scena.”

Continua a leggere

/ 12 Curiosità su “Mamma, ho perso l’aereo” (1990)

1. Con solo 18 milioni di budget questo film incassò la straordinaria cifra di 476 milioni di dollari nel mondo!

2. John Hughes scrisse il soggetto del film e poi la sceneggiatura, dopo che suo figlio in vacanza in Europa gli chiese: “ma se vi foste dimenticato uno dei bambini a casa?”.

3. Vennero provinati per il ruolo di Kevin ben 200 bambini, prima che venisse data la parte a Macaulay Culkin.

Continua a leggere