Recensione: “CODA – I Segni del Cuore”

Classificazione: 3 su 5.

Ho visto finalmente il film che agli Oscar 2022 si è portato a casa le statuette per Il Miglior Film, Miglior Attore non protagonista e Miglior sceneggiatura non originale.

Sinceramente posso dire subito una cosa, che anni fa un’opera del genere non avrebbe mai vinto la statuetta più ambita, perché per trionfare ci volevano tante altre qualità, sia tecniche che soprattutto di messa in scena, ma al giorno d’oggi spesso agli Oscar vince più l’argomento trattato e l’emozione che ha portato ad un pubblico più vasto che solo a quello critico.

Continua a leggere

– 12 CURIOSITÀ SU: “IL CACCIATORE” (1978)

1- De Niro, per prepararsi al ruolo di Michael, volle conoscere gli operai di un’acciaieria. Michael Cimino lo presentò come suo agente, Harry Ufland, e nessuno lo riconobbe.

2- Gli schiaffi da parte dei vietcong nella scena della prima roulette russa erano reali.

3- Robert De Niro e John Savage non furono sostituiti da stuntman per la scena della caduta nel fiume: dovettero ripeterla per quindici volte in due giorni.

Continua a leggere

HAGRID – Il (mezzo)gigante buono

Virginia vuole festeggiare Robbie Coltrane (che compie oggi 72 anni) con un approfondimento dei suoi su Rebus Hagrid di Harry Potter ❤🎆🎇✨

Rubeus Hagrid nasce nel West Country da un mago e una gigantessa. Quando aveva 3 anni la madre decise di tornare nella sua colonia di giganti, lasciando il “piccolo” assieme al padre che già a 6 anni superava in altezza. Da sempre coraggioso e dal buon cuore, arrivato ad Hogwarts viene smistato in Grifondoro e col tempo scopre la sua immensa passione per gli animali e le creature magiche. Quando durante il suo secondo anno il padre morì, Hagrid perse l’unica famiglia che aveva, cosa che lo portò ad avere l’abitudine a bere un po’ troppo.

Continua a leggere

Quando Harrison Ford colpì con un pugno Ryan Gosling sul set di “Blade Runner 2049”

La scena incriminata

“Ho dato un pugno in faccia a Ryan Gosling, ma la sua faccia si trovava nel posto sbagliato.
Avrebbe dovuto recitare fuori dalla portata dei miei pugni, ma ci stavamo muovendo e anche la telecamera si stava muovendo, così dovevo stare attento all’angolazione della camera per far sì che il pugno si vedesse bene.


“Ho dato centinaia di pugni durante la ripresa e l’ho colpito una volta sola. Dovrebbe essere contento”.

Continua a leggere

/ 10 Curiosità su “Highlander” (1986)

1. Marc Singer famoso per “V-Visitors” doveva essere Connor MacLeod ma per impegni lavorativi dovette abbandonare il progetto. Dopo il rifiuto di Mickey Rourke venne preso Lambert a cui dovettero fare però un corso accelerato di inglese.

2. Sean Connery accettò la parte a patto che venissero girate le sue scene in una sola settimana.

3. MacLeod nel presente ha 467 anni, mentre Ramirez durante il periodo del loro incontro ben 2.437!

Continua a leggere

/ 15 Curiosità su: “DONNIE DARKO”

1. Il film vide la luce solo grazie a Drew Barrymore che si interessò al progetto, tanto da produrlo. L’opera andò comunque male al botteghino ma nel mercato home video ebbe un successo clamoroso, tanto da tornare nei cinema con venti minuti in più.

2. Il costume da coniglio di Frank è ispirato al romanzo “La collina dei conigli” del 1972. Nel 1979 ne è uscito uno straziante film d’animazione.

3. Il sequel del 2009 “S.Darko” è stato completamente disconosciuto da Richard Kelly, affermando che lui non è stato assolutamente coinvolto nel progetto.

Continua a leggere

Recensione: “RED”

Classificazione: 4 su 5.

Virginia ci racconta di cosa ne pensa del nuovo film Pixar “RED” che trovate su “Disney + senza costi aggiuntivi!❤

Piccola premessa, io sono una super fan (e super esperta) di film di animazione, e devo dire che questo mi è piaciuto molto. Adoro questa nuova corrente che sta seguendo la Pixar negli ultimi anni in cui i bambini si comportano come… bambini!

Continua a leggere

Recensione: “Drive My Car” (2021)

Classificazione: 5 su 5.

Ad un passo dalla notte degli Oscar non potevo non guardare il film più premiato in assoluto della stagione cinematografica e candidato a Miglior Film (primo lungometraggio Giapponese della storia), Miglior Regia, Miglior film internazionale e Miglior sceneggiatura non originale.

“Drive My Car” racconta di un attore e regista teatrale dall’animo inquieto, dopo aver subito nella vita diversi traumi che ne hanno segnato l’esistenza.

Continua a leggere