/ Il difficile rapporto fra Joaquin Phoenix e Robert De Niro sul set de il “JOKER”

Il difficile rapporto fra Joaquin Phoenix e Robert De Niro sul set de il “Joker” (2019) spiegato dal regista Todd Phillips!ūüí•

“Bob mi ha chiamato e mi ha detto: “Digli che √® un attore e che deve essere alle prove, vorrei una lettura completa quindi andremo in una stanza e leggeremo.”

“Io mi trovavo tra l’incudine e il martello, perch√© Joaquin mi rispondeva: “Non ho nessuna fottuta intenzione di fare una lettura” e Bob insisteva.
Joaquin ha mormorato tutto il tempo mentre leggeva e dopo si è messo in un angolo a fumare.
Quando De Niro ha chiesto di parlare a quattr’occhi, lui ha rifiutato.


“Joaquin √® di fronte a Bob, e all’improvviso dice: “Non posso, devo andare a casa”.
Si sentiva male perché la lettura del copione non gli era piaciuta.
Per Joaquin la recitazione è un documentario.
Devi provare quelle cose nel momento, devi capire costa sta pensando e provando il tuo personaggio in quel preciso momento.


Robert è il suo attore preferito, ma non gli piaceva parlare con lui sul set.
Il primo giorno si sono detti buongiorno e poco altro… secondo me era il suo modo per entrare ancora di pi√Ļ nel personaggio ed estraniarsi da tutto e tutti, anche facendosi “odiare” dagli altri membri del cast.

Rispondi