/ Curiosità sul folle Lars Von Trier!

Un po’ di curiosità su quel folle di Lars von Trier che compie oggi 66 anni!!!💥

– I suoi genitori erano comunisti, atei e nudisti.
Lo lasciarono crescere nella libertà assoluta, cosa che gli diede diversi problemi poi da adulto.

– Sua madre gli confessò sul letto di morte che il suo vero padre biologico era in realtà il suo ex datore di lavoro Fritz Michael Hartmann.

– In realtà il cognome è solo Trier, “Von” lo aggiunse per rendere omaggio ai suoi miti Erich von Stroheim and Josef von Sternberg, che come lui avevano aggiunto il “Von” in seguito per darsi un tono.

– Negli anni 90 fondò il movimento “Dogma 95” che prevedeva regole austere come l’uso di sole camere a mano e nessun utilizzo di set cinematografici.

– Soffre di depressione e ha diverse fobie.
È ipocondriaco e ha abusato di alcol e droghe.

– Ha paura di volare e per questo non è mai stato negli Stati Uniti.
Viaggia per lo più in camper o su treni di un’unica compagnia ferroviaria.

– In un giorno di riprese del film “Idioti” restò completamente nudo, per mettere a proprio agio gli attori che dovevano recitare senza vestiti.

– È odiato da tantissimi degli attori con cui ha lavorato.
John C. Reilly abbandonò il set di “Manderlay”, Nicole Kidman dopo “Dogville” decise di non lavorare mai più con lui.
Bjork ebbe un esaurimento nervoso sul set di “Dancer in the Dark” e tornò sul set dopo tre giorni.
In seguito disse che Trier l’aveva molestata, cosa che lui ha sempre respinto con fermezza.

– Era arrivato a bere una bottiglia di vodka al giorno nel suo periodo più buio.

– Secondo lui quando era depresso e alcolizzato la sua vena creativa era migliore ed era riuscito a scrivere la sceneggiatura di “Dogville” in 12 giorni.
Dopo la disintossicazione ci mise 18 mesi per quella di “Nymphomaniac”.

– Nel 2011 per le sue frasi su Hitler e Israele venne cacciato dal festival di Cannes.

– Adora David Lynch

Rispondi