/ La realizzazione del film più folle della storia: Fitzcarraldo (1982)

“Se io abbandonassi questo progetto sarei un uomo senza sogni, e non voglio vivere in quel modo.
Vivo o muoio con questo progetto”.
Questo è quello che disse Werner Herzog (oggi 80 anni per lui) parlando della realizzazione di uno dei film più folli della storia del cinema… FITZCARRALDO (1982)

Nel 1979 le riprese stavano per partire in un luogo sperduto del Perù ma arrivarono prima delle minacce di morte alla troupe e poi una tribù indigena armata li cacciò via e bruciò tutto l’accampamento.


Un anno dopo, trovato un altro luogo, le riprese iniziarono con Jason Robards nel ruolo del protagonista e come coprotagonista la Rockstar Mick Jagger.
Dopo che il film venne girato quasi per metà, Robards si ammalò gravemente e non poté più continuare e il film rimase in stand by per sei settimane e così anche Jagger abbandonò.
Allora Herzog chiamò il suo attore feticcio Klaus Kinski, dal carattere impossibile, e ricominciò a girare da capo, cancellando il personaggio di Jagger.
La follia di Herzog fu di portare una vera nave nella giungla e trascinarla sulla montagna, per questo la Fox si tirò indietro nella produzione.
Costruirono 3 navi diverse e quella che fu trainata con il sistema di argani che si vede nel film pesava 300 tonnellate.
Si ruppe veramente un cavo, che la rifece cadere giù per il pendio e un operatore si infortunò pesantemente ad una mano.
Nella scena delle rapide la nave si incagliò e solo dopo mesi grazie alla stagione delle piogge si disincagliò e si poté girare la scena finale, due anni esatti dopo l’inizio delle prime riprese.

P.s: una tribù di Indios chiese a Herzog di poter uccidere Kinski per lui…

Rispondi